Il potere delle transnazionali

Il potere delle transnazionali
Cette publication n'est pas en vente sur ce site

Présentation

L’epoca contemporanea è caratterizzata da un’accelerazione del processo di concentrazione del potere economico nelle mani delle imprese transnazionali (ITN). Il carattere monopolistico, l’accentramento decisionale, la dispersione geografica delle attività e lo statuto di diritto privato ne sono le loro caratteristiche principali. Lo sviluppo attuale delle ITN è strettamente legato alla logica del capitalismo e alla ricerca pressante di profitto.
In questo quadro, spesso il fine giustifica i mezzi. Il sistema, pur creando ricchezza, disintegra il quadro sociale ed esaurisce le risorse naturali. Le strategie delle ITN e i meccanismi di integrazione internazionale della produzione, della distribuzione, della pubblicità, della ricerca e dei finanziamenti, sono sempre più spinti. Lo stadio cui sono pervenute oggi le ITN è quello di una burocrazia privata globalizzata che trascende ogni controllo democratico, pur esercitando un potere decisionale che tocca da vicino interi settori dell’umanità.
I poteri pubblici che a volte svolgono un ruolo di regolazione sono spesso al servizio o alla mercé delle ITN, per la mancanza di una struttura giuridica internazionale. La ricerca di legittimità da parte delle ITN, che si esprime in varie maniere, è per lo più solo una facciata, ma indica bene la loro sensibilità di fronte alle molteplici resistenze civili che vengono alla luce.

TitreIl potere delle transnazionali
La collection Alternatives Sud
Date11/2002
EditionQuaderni di Alternatives sud, Punto Rosso, Milano, 2003.
Format15x21 cm
Pages220
ISBN88-8351-031-3
traduction Español français italiano
Voir en ligne http://www.puntorosso.it